15 gennaio 2015

E' ora di smetterla di dire che in Italia fa tutto schifo

Tra una social selfie e l'altra, oggi mi sono imbattuto in un dibattito feroce su Hacker News a proposito di Italia Startup Visa.

Per chi non conosce HN, e' l'unica cosa che tanti startuppari leggono, almeno qui in Silicon Valley. Molto ma molto popolare.

Startup Italia, invece, e' un'idea del Governo Italiano che mira ad attrarre talenti dall'estero. Ho parlato della cosa diversi mesi fa, sul mio blog in inglese.

In sintesi: mi sembra una gran bella idea. Attiriamo talenti in Italia, confidando che ci vengano per tanti motivi (il cibo, le bellezze architettoniche e la bella gente, perche' no?). Fanno azienda da noi, assumono italiani, poi tornano qui e scalano il business. Lasciando gli ingegneri in Italia. Si crea contaminazione di cervelli - che ci serve da matti - e aziende che crescono con tanti vantaggi per il nostro paese.

L'hanno fatto in Cile con grande successo, perche' non Italia? Sembra facile...

Ecco, se leggete i post di HN, capite perche' sara' dura. La stragrande maggioranza di quelli che scrivono dice: "Io sono Italiano: l'Italia fa cagare, non andateci manco morti".

Ora, se io sono Americano e tutti gli Italiani mi dicono che sono un pazzo anche solo a pensarci, secondo voi di chi mi fido?

Quando uno qui vuole mangiare in un buon ristorante Italiano, chi chiama? Me...  E poi dove va? Nel ristorante che fa i Fettuccini Alfredo come la Buca di Beppo? Non credo. Va da Donato, mangia i Bigoli e coda e mi ringrazia...

Se leggete i commenti su HN, vedrete che la maggior parte degli Italiani che scrivono, scrivono in un buon inglese. E vivono all'estero. Gente che se n'e' andata per qualche ragione (hey, vi capisco...) e ha deciso di sputare sul paese d'origine.

Ovvio, se l'Italia fa sempre piu' schifo, allora tutti mi dicono che ho fatto bene ad andarmene. Vi assicuro, mi succede spesso. "Meno male per te che te ne sei andato!". In teoria, piu' schifo fa l'Italia, meglio mi dovrei sentire.

E invece no, io vorrei che l'Italia migliorasse.

Vorrei che noi emigrati ne parlassimo non bene, benissimo. Siamo la prima linea di combattimento, quelli che portano alto il nome del Paese quando si comportano bene all'estero, e che dovrebbero fare marketing a non finire per convincere gli stranieri ad andare in Italia in vacanza. O a lavorare. Abbiamo bisogno di capitali, anche intellettuali.

Piantatela di dire che in Italia fa tutto schifo... Non serve a niente. Magari serve per il vostro ego, ma fate un danno a tutti. Alla lunga, anche a voi stessi. Perche' lo so che prima o poi ci tornerete.

L'Italia e' troppo bella. Lo sapete. Lavoriamo tutti perche' diventi anche meglio.